Bonus facciate, valido anche per i lavori iniziati nel 2019

bonus facciate

L’effettuazione delle spese è la chiave per ottenere la detrazione

Il bonus facciate 2020 potrà essere esteso anche agli interventi realizzati nel corso del 2019. È quello che si evince da un’attenta lettura del testo del ddl bilancio, ora pronto per passare l’esame del Senato.

Il ddl bilancio, prevede, infatti che la detrazione del 90% sia valida per le “spese documentate sostenute nel 2020 relative agli interventi edilizi, ivi inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici”.

La frase in neretto è cruciale perché fa riferimento al momento in cui vengono effettuati i pagamenti, però non dice nulla del momento in cui i lavori devono essere realizzati. Si può quindi facilmente desumere che la detrazione sia valida anche per i lavori realizzati nel 2019, ma per i quali i pagamenti sono materialmente effettuati nel corso del 2020.

Secondo quanto scrive il Sole24Ore, un caso analogo si era verificato  nel 2013 per l’ecobonus. 

In quel caso, secondo l’Agenzia delle Entrate, l’utilizzo del termine “spese sostenute senza altre condizioni volte a circoscrivere l’applicazione della più elevata aliquota del 65% in realzione alla data di avvio degli interventi” implicava che si dovesse far riferimento “alla data dell’effettivo pagamento”. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *